Vlahovic in vetrina ma la Juve di Allegri non può più bagliare : compara le quote Juventus – Fiorentina

Vlahovic in vetrina ma la Juve di Allegri non può più bagliare : compara le quote Juventus – Fiorentina

Compara le quote Juventus – Fiorentina: squadre a confronto

Chi l’avrebbe detto che la Fiorentina in questo momento della stagione sarebbe stata avanti alla Juventus in classifica? In Champions League la squadra di Massimiliano Allegri macina, in campionato non vince da tre giornate ed è reduce da due preoccupanti sconfitte consecutive in match che una squadra del tecnico livornese non avrebbe sbagliato mai. Ma questo è il calcio e questo è il momento bianconero, più nero che bianco, ovviamente. La Viola, invece, è in ottima posizione con vista sull’Europa. Della partita sarà il vice capocannoniere attuale, Dusan Vlahovic, e tutta la stagione ruoterà attorno a questo formidabile centravanti di razza che ha trovato finalmente continuità dopo l’ottima seconda parte della stagione scorsa che ha finalmente mostrato il valore del serbo. Ovviamente la Juve ha messo gli occhi proprio su questo elemento pezzo pregiato del mercato invernale. E la Fiorentina di Italiano sa che la sua stagione potrebbe variare proprio tra meno di due mesi se qualcuno dovesse arrivare con le valigie piene di milioni di euro per il numero nove. Intanto si lavora sulla struttura di gioco che è più solida e di sicuro più affidabile delle ultime due complesse stagioni nella gestione Commisso. Nessun fenomeno nei vari comparti di gioco ma un’immagine di una squadra decisamente meno sfaldata e esposta ai pericoli. La Juve si coccola Dybala e deve provare intanto a riagganciare proprio i viola che sono avanti di tre punti. Il morale dopo il successo in Champions League può essere buono ma, finora, il rendimento in rapporto con la Serie A è stato diametralmente opposto. Per questo il pronostico non è affatto scontato per la sfida del 6 novembre alle 18.  Compara le quote Juventus – Fiorentina e segui i pronostici calcio sicuri di oggi.

Risultati Juventus – Fiorentina: l’andamento dei due team e i precedenti

Vediamo adesso i risultati Juventus – Fiorentina e le statistiche che ci possono aiutare nella costruzione del pronostico. Partiamo dai precedenti tra le due squadre che sono tantissimi, ben 164 e che certificano questa sfida come una grande classica della massima serie del campionato di calcio italiano. In generale sono 78 le vittorie della Juve, 52 i pareggi e 34 le vittorie della Viola. Ma a Torino,  il dato che ci interessa, è quello che racconta di ben 55 successi bianconeri e appena 7 viola mentre sono stati 20 i pareggi. Dati che, operò, potrebbero lasciare il tempo che trovano rispetto a quello che dicevamo prima. La Juve è ancora appannata in campionato dove ha appena 15 punti rispetto al suo valore e alle sue ambizioni storiche. Mentre la squadra di Italiano ha 18 punti e non ha mai pareggiato vincendo ben sei sfide. In trasferta ha un ruolino poco diplomatico: 3 successi e 3 sconfitte.  Da segnalare che la Fiorentina ha perso 1 sola volta negli ultimi 4 precedenti con la Juve (1-2-1) e mai nella scorsa stagione.  In precedenza la Juve di Allegri ha perso col Verona (2-1) così come nell’ultima gara casalinga di Serie A (1-2 col Sassuolo). La Fiorentina di Italiano è invece reduce dal netto 3-0 rifilato al suo ex Spezia (tripletta di Vlahovic, vice-capocannoniere della Serie A con 8 gol come Simeone bestia nera juventina), ma ha perso per 1-0 le ultime 2 trasferte (contro Lazio e Venezia). In precedenza, però, la Viola aveva vinto 3 trasferte di fila, inclusa quella con l’Atalanta.  Compara le quote Juventus – Fiorentina e segui i risultati di calcio in diretta.

Pronostici Juventus – Fiorentina: le probabili formazioni del match

Prima di lasciarvi ai pronostici Juventus – Fiorentina ecco le probabili formazioni che potrebbero scendere in campo nella sfida del prossimo weekend. Di sicuro Allegri potrà tenere in considerazione la sfida in Champions con lo Zenit e c’è qualche dubbio in avanti dove potrebbero giocare anche Dybala e Chiesa con una staffetta assai probabile con Morata. Per Italiano ancora niente da fare per Dragowski, Pulgar e Gonzalez tre titolari che il mister aspetta per dare ancora più solidità alla sua squadra.

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Locatelli, Rabiot, Chiesa; Dybala, Morata.

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Odriozola, Milenkovic, Nastasic, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Castrovilli; Callejon, Vlahovic, Saponara.