Compara le quote Atalanta – Lazio: che match sarà?

Tutto nel segno della Champions League la prima sfida delle ore 15 di sabato 30 ottobre tra Atalanta e Lazio. Sì perché le due squadre sono divise da un solo punto in classifica a 18 e 17 punti rispettivamente e nel mirino hanno proprio la Roma di Jose Mourinho che, ribaltando il risultato a Cagliari nel turno infrasettimanale, è riuscita a tenere a bada proprio la Dea e gli aquilotti di Maurizio Sarri. E l’orario dell’anticipo suggerisce ancora che in settimana ci sarà la Coppa dei Campioni e che al Gewiss Stadium arriva quel Manchester United domato e annientato nel primo tempo della sfida della scorsa settimana per poi soccombere in rimonta nella seconda frazione. Un primo spareggio, quindi, per la Champions con la Roma che riceve il Milan e questo doppio incrocio d’alta quota ci saprà dare molte indicazioni. Se il pronostico del match sembra alquanto complesso vista la discontinuità iniziale in campionato delle due squadre, sulla base delle statistiche disponibili, possiamo avere la certezza che sarà un match alquanto spettacolare. Se la Lazio può giocare gli schemi di “Sarriball” possono entrare in funzione e l’Atalanta di Gasp è una squadra che ama gestire il pallone e buttarsi negli spazi. E se la Lazio riesce a vincere anche 1-0 di misura, ha anche segnato 20 gol. Mentre le ultime due sfide dei bergamaschi sono finite 4-1 e 1-3 con una media realizzativa altissima e la difesa biancoceleste ne ha subiti 17 finora.  Per questo gli elementi in questione vanno assolutamente considerati nella scrittura della nostra giocata. Compara le quote Atalanta – Lazio e compara i migliori siti di scommesse.

Statistiche Atalanta – Lazio: gli ultimi risultati in Serie A

Le due squadre arrivano da due vittorie, comunque, e stanno abbastanza bene anche se la Lazio ha un rendimento ancora troppo altalenante. I padroni di casa, oltre che contare sul calore dei propri tifosi, dopo un avvio stentato dove hanno perso qualche punto di troppo, si sono ripresi la scena e sono attualmente quinti in classifica ad un punto dalla Roma e sopra i prossimi avversari. Dopo qualche infortunio Gasp sembra aver ritrovato un super Ilicic autore di un gol pazzesco contro il Genoa, roba da campione internazionale quale è. Zapata ha centrato una doppietta e lì davanti torna a fare paura dopo i problemi fisici avuti a inizio stagione. La rosa è vasta e se ingranano questi due top player insieme alla pletora di ottimi giocatori tra centrocampo e attacco, la truppa nerazzurra diventa letale. Per La Lazio qualche incertezza c’è ancora. Sarri lo sa ma il successo sull’ottima Fiorentina di sicuro ha ridato morale ad una squadra che sta perdendo l’uomo faro delle passate stagioni, Luis Alberto. Immobile è tornato al gol e l’ultimo match è stato risolto da Pedro, l’ex Roma che ha risolto anche il derby. Anche lui è un po’ discontinuo ma lì davanti al mister toscano le alternative non mancano. Dietro ci sono stati grossi problemi ma dovrebbe tornare Acerbi e già questo potrebbe aiutare a chiudere i varchi nelle linee difensive. Per tutte e due le squadre bisogna confermarsi per proseguire nella lotta per qualificarsi nelle coppe europee ma in questa sfida, a parte un pareggio che non serve a nessuno, una delle due dovrà perdere terreno in questa lotta che è ancora molto lunga. Analizza le statistiche Atalanta – Lazio e segui i risultati di calcio in diretta.

Pronostici Atalanta – Lazio: le probabili formazioni del match

Prima di lasciarvi ai pronostici Atalanta – Lazio ecco le indicazioni sulle probabili formazioni con le assenze difensive della Dea che potrebbero ridisegnare il modulo qualora dovesse mancare Demiral. Dovesse essere della partita lo juventino allora Gasp tornerà al 3-4-2-1. Per la Lazio si sorride, come detto, col ritorno di Acerbi. A parte al dubbio Luis Alberto, per il resto tutti confermati.

Atalanta (4-2-3-1): Musso; Zappacosta, Lovato, De Roon, Pezzella; Koopmeiners, Freuler; Maehle, Pasalic, Malinovskiy; Muriel. All. Gasperini

Lazio (4-4-2): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; S. Milinkovic-Savic, Leiva, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri