Big match a San Siro tra due squadre in corsa per la Champions: compara le quote Milan – Napoli

Compara le quote di Milan – Napoli: storia di un amarcord

Una partita che sa di amarcord e che ci riporta con la mente agli anni ’80 quando il Milan di Sacchi e il Napoli di Maradona lottavano per lo scudetto. Oggi lo scontro tra rossoneri e partenopei, big match della ventisettesima giornata di Serie A che si terrà domenica 14 marzo, è una partita tra due squadre di alta classifica che, tuttavia, non sembrano poter lottare per il massimo trofeo del campionato italiano. Il Milan quest’anno con Pioli ha ritrovato smalto e dopo diverse stagioni anonime ha un buon gioco e soprattutto cattiveria agonistica. Il Napoli con Gattuso è sempre una buona squadra ma sembra mancargli quella zampata necessaria a proiettarsi definitivamente tra le big della Serie A. Un pronostico incerto, dunque, tra due formazioni che, numeri a parte, possono mettere in difficoltà chiunque: basta guardare come il Milan abbia vinto un importante match in casa della Roma e come il Napoli abbia sconfitto al San Paolo la Juventus di Andrea Pirlo. Compara le quote Milan – Napoli e segui i pronostici Serie A sicuri.

Statistiche Milan – Napoli: alcuni risultati storici

Come dicevamo all’inizio, la storia di questo match ha radici profonde partendo proprio dagli anni ’80, quando le due squadre sono state le protagoniste indiscusse nel campionato italiano. La vittoria più importante del Milan in casa contro i partenopei risale al 1988, con la squadra degli olandesi Ruud Gullit, Marco Van Basten e Frank Rijkaard che all’epoca vinse tutto quello che si poteva vincere. In quella partita nonostante il primo goal del brasiliano Careca, il Milan si impose con un secco 4 a 1 con reti di Colombo, Virdis, Gullit e Donadoni. Nella storia calcistica di questa grande sfida, però, non sono mancati anche i grandi successi per i partenopei. Su tutti spicca la grande vittoria ai tempi di Maurizio Sarri con le marcature di Allan nel primo tempo, doppietta di Insigne e autogoal di Rodrigo Ely. Un Milan completamente diverso da quello di Sacchi e anche da quello di Pioli che in questo periodo ha ritrovato un’identità di gioco.

Guardando invece le statistiche Milan – Napoli nei precedenti 71 match giocati a San Siro il Milan ha vinto il numero maggiore di incontri, portando a casa il risultato pieno in 32 match a fronte dei 14 in cui hanno trionfato i partenopei: per quanto riguarda i pareggi, questi sono stati 25 in totale. Se guardiamo, invece, la storia del match nella sua globalità le due squadre si sono fronteggiate 142 volte con 54 vittorie del Milan, 42 vittorie del Napoli e 46 pareggi. Statistiche, dunque, piuttosto equilibrate. Compara le quote di Milan – Napoli e compara i migliori bonus scommesse.

Pronostici Milan – Napoli: le ultime statistiche in Serie A

In ultimo al fine di permettervi di effettuare i migliori pronostici Milan – Napoli ecco le ultime statistiche delle due squadre in Serie A. Nelle ultime cinque partite il Milan ha riportato due sconfitte, due vittorie ed un pareggio. Dopo aver capitolato contro Spezia e nel derby contro l’Inter la squadra di Pioli sembra essersi rimessa in carreggiata, avendo battuto la Roma, pareggiato con l’Udinese in casa e vinto a Verona: buono anche il pareggio in Europa League in casa del Manchester United. La squadra è sempre seconda a 56 punti e a 6 lunghezze dall’Inter.

Il Napoli, invece, viene da tre vittorie, una sconfitta e una vittoria nelle ultime cinque partite. L’unica sconfitta in campionato in questo periodo è stata con l’Atalanta che ha vinto contro i partenopei anche in Coppa Italia. Male l’Europa League dove la squadra di Gattuso, complice anche una buona dose di sfortuna, ha perso con il Granada nei sedicesimi di finale. Chiudiamo a questo punto riportando quelle che secondo noi dovrebbero essere le probabili formazioni di questo match.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernandez; Meité, Kessié; Saelemaekers, Krunic, Castillejo; Leao. Allenatore: Piolo

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. Allenatore: Gattuso